“Ho sempre voluto essere uno spirito libero”, intervista ad Elyaz

Mauro Elias Morone, in arte Elyaz (ee-lie-us), originario di Bologna, Italia, è un musicista, cantante e produttore musicale. Scritto, prodotto e interpretato da Elyaz “Wildlands”, il suo nuovo singolo, proietta la visione sulla bellezza e la potenza della nostra terra. Paesaggi incontaminati custodiscono il segreto, indicandoci la strada.

Benvenuto! Cominciamo subito! Davvero molto interessante il tuo percorso. Potresti dirci quanto ha influito la presenza di tuo padre, come musicista, a riguardo?

Ciao è un piacere! Certo, ha influito più che altro attraverso il desiderio che ci accomuna, cioè quello di fare musica con costanza e passione, anche se lavoriamo su generi differenti!

Da cosa è nata la decisione di far nascere il progetto Elyaz?

Dalla mia unica forza di volontà e dal mio sentire, dall’avere sempre voglia di creare nuova musica! Questo mi rende felice, è ciò che mi fa stare bene, è ciò che sono.

Perché proprio questo genere – dance-pop? La decisione è dipesa anche dall’eventuale risposta del pubblico?

Ho iniziato nel 2016 con alcuni progetti e qualche remix, ma in qualche modo, ho sempre voluto essere uno spirito libero, soprattutto in senso artistico. Così ho preso in mano totalmente la mia situazione musicale, rilasciando sempre nel 2016 “Whispers” e iniziando un percorso di studio e approfondimento come tecnico del suono e sound designer, in buona parte da autodidatta. Così ho poi rilasciato “Break the Distance” nel 2018 e “Wildlands” quest anno, spaziando tra le diverse possibilità e i differenti generi musicali. In ogni progetto mi lascio guidare dal mio istinto e da ciò che sento quando sono in studio, voglio trasmettere il mio entusiasmo a chi ascolta, e in ogni progetto sento di dare sempre qualcosa di più!

La scrittura dei brani, musica e testi, nasce da esperienze ed emozioni vissute in prima persona oppure da situazioni immaginate o raccontate?

Sono creazioni nel vero e proprio senso della parola, come viaggi che così come iniziano vorresti non finissero mai.

Passiamo al nuovo singolo. Un vero e proprio viaggio nella natura. Davvero molto bello l’ascolto associato alla visione del video. Una curiosità: nel video, l’idea della donna e di paesaggi (meravigliosi), è una tua idea?

Certo, ho prodotto un brano anche così cinematico proprio per questo. L’idea di valorizzare il nostro mondo ed esplorare la natura mi ha sempre affascinato. Addirittura inizialmente avevo scritto un vero e proprio cortometraggio a presentazione di “Wildlands”. Purtroppo con molte barriere economiche e con il lockdown non sono riuscito a realizzarlo. Dopo il ridimensionamento generale sono la semplicità e l’essenza del progetto stesso a parlare.

Siamo ai saluti. Prima di salutarti e ringraziarti per la disponibilità, un’ultima domanda. Considerando la situazione attuale, soprattutto nel settore della musica, quali sono i tuoi progetti per il prossimo futuro?

Ci sarà sicuramente tanta nuova musica in arrivo, speriamo in una grande ripresa di tutto il mercato musicale!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *