Intervista a Flavhia Ferrari – “mi piace pensare al concetto universale di essere il sogno di qualcun altro”

Ciao, grazie per essere qui con noi. Cominciamo subito con qualche curiosità. Com’è nato questo amore per la musica?

L’amore per la musica è nato quando da piccola mia nonna mi ha portato al coro della parrocchia locale. A 10 anni ho iniziato a frequentare il gruppo corale e teatrale dell’oratorio della mia città. Da quel giorno la musica non l’ho più lasciata. Fa parte di me e ha creato quel legame indissolubile con mia nonna che tuttora mi riporta a lei anche se non c’è più.

Dopo viaggi, città ed esperienze, ora sei Roma. Com’è stata l’accoglienza musicale della capitale?

Devo dire che è stata graduale ed un po’ controversa. Vedi io non ho scelto davvero di andare via dall’Italia. Ho vinto un concorso che mi ha portato in Inghilterra e poi in Germania e sono rimasta poi li perché ho visto che il mio modo di fare musica ed il mio stile che è molto più vicino alla musica R&B era più apprezzato e venduto che in Italia. Non voglio criticare l’Italia perché secondo me noi abbiamo avuto e abbiamo ancora i cantautori più forti del mondo. Sono tornata a Roma per amore e ahimè l’amore poi mi ha portato lontano dalla musica. Due anni fa ho incontrato Simone, mio attuale compagno che mi ha spronato a ritornare. Ora devo dire che Roma mi “vuole bene “  🙂

‘Sogni d’Altri’, il nuovo singolo, è un argomento familiare a molti. Ti è capitato di vivere sogni di altri? Cosa, più di tutto, ti rende cosciente che i sogni che persegui non sono i tuoi?

Guarda a questa domanda è complicato risponderti. Io penso che come tutti quanti ognuno di noi è portatore di un sogno di altri. Magari non ne siamo neanche consapevoli. Spero che i miei sogni, quelli più belli e positivi siano anche i sogni delle persone a cui voglio bene. Tendo verso il pensiero filosofico buddista e mi piace pensare al concetto universale di essere il sogno di qualcun altro.

Siamo ai saluti, ancora grazie per la disponibilità. Un’ultima domanda: quali sono i tuoi progetti per il prossimo futuro?

Per i progetti futuri ne ho tanti. Prima di tutto altri pezzi contenuti in un album. Tutti mi dicono di partecipare a concorsi, non li amo ma probabilmente seguirò il consiglio 🙂 . Sicuramente continuerò il progetto iniziato con Kate records e Andrea Allocca. Vorrei produrre un brano completamente mio e sperimentare qualcosa di più elettronico.A breve uscirà anche il video di “Sogni di altri”. Vorrei approfittare di questa intervista per ringraziare Mitumme in primis per avermi scritto questa meravigliosa poesia in musica, ha praticamente letto dentro la mia anima, Kate Records perché ha avuto fiducia in me, Andrea Allocca che è di una pazienza infinita e che ha arrangiato in maniera sublime questo pezzo senza stravolgerne il nostro senso. Spero di rincontrarvi presto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *