Jhonny Jais e Emme Mash ci offrono un “Bouquet”. L’intervista

Jhonny Jais e Emme Mash

I rapper perugini Jhonny Jais e Emme Mash fanno parte della stessa etichetta e per questo nuovo singolo dal titolo “Bouquet” hanno deciso di unire le forze. Il risultato è un brano intimo e di ottima caratura. Abbiamo raggiunto Emme Mash e gli abbiamo fatto qualche domanda in merito.

 

Abbiamo ascoltato il vostro singolo e dobbiamo farvi i nostri sinceri complimenti. Ci potete raccontare la vostra storia fino a qui?
Io (Emme Mash) e Jhonny Jais nasciamo come rapper, entrambi con un background hip-hop (testi rap, freestyle, graffiti, jam session ecc..) che negli ultimi anni si è voluto sempre di più fino ad arrivare ad un proprio stile e genere musicale, più melodico, cantato ma sempre con un’incisiva parte rappata.

Siete di Perugia, quanto questa città ha influenzato la vostra scrittura e le sue atmosfere?
L’essere di Perugia influenza sicuramente sia la scrittura che le melodie delle nostre canzoni, poiché è proprio in questa città che viviamo tutte le emozioni, sensazioni e soprattutto le esperienze che fanno sì che le nostre canzoni escano così come sono, ad esempio, fossimo vissuti entrambi a Milano, in un ambiente dove la musica è molto più presente e varia, non avremmo mai scritto una canzone come “Bouquet” e magari non ci saremmo mai conosciuti.

Henry Miller diceva “la musica è un meraviglioso stupefacente, a non prenderla troppo sul serio”. Cos’è per voi la musica?
La musica per noi è innanzitutto una passione, uno sfogo, un racconto poiché ogni canzone è una sorta di pagina della nostra vita, che scritta su una melodia viene raccontata e condivisa al meglio. Ma puntiamo a farla diventare un vero lavoro.

Che rapporti avete con il vostro pubblico e con i social?
Abbiamo un buonissimo rapporto con il nostro pubblico, cerchiamo di condividere il più possibile la nostra musica e di mantenere un legame stretto, aspettando soprattutto i live.


Quali sono le realtà della scena musicale italiana che vi convincono di più?
Blanco, Rkomi

Com’è nata la collaborazione con la vostra etichetta Faak Records?
La collaborazione è nata dopo che due nostri amici, ad ottobre 2020, hanno deciso di aprire questa etichetta musicale e di puntare su determinati artisti, i quali eravamo noi. Da lì siamo stati contattati, inseriti nell’etichetta e con loro abbiamo iniziato tutto un percorso musicale nonché una formazione che tutt’oggi è in corso.

Visto che la situazione sembra essere sotto controllo, stanno piano piano riaffiorando i live in tutta Italia. Come vivete il tanto atteso ritorno sul palco? Avete già delle date in programma?
I live sono la cosa che stiamo attendendo di più e non vediamo l’ora di farne uno, insieme e non, anche se non abbiamo ancora date stabilite se non piccole serate in giro per Perugia.

Vi va di ricordarci i vostri contatti per trovarvi in rete?
https://www.instagram.com/emme_mash/
https://www.instagram.com/jhonny_jais

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *