Liliana Fiorelli: a Lingue a Sonagli l’amata attrice si pronuncia su Levante al festival di Sanremo

Liliana Fiorelli

Intervistata da Bussoletti e Giuliano Leone durante la puntata del talkshow “Lingue a Sonagli” trasmessa mercoledì 5 febbraio su Radio Rock dal palco de Na Cosetta di Roma, LILIANA FIORELLI ha divertito il pubblico con diverse dichiarazioni.

Liliana Fiorelli è un’attrice molto amata dai giovani. Da tempo presente in televisione, da “Quelli Che il Calcio” e non solo, ha raggiunto il successo sul web lavorando spesso con il duo Le Coliche e vestendo i panni del sindaco Virginia Raggi in “Dibba & Virgy” e di Ponente/Levante nei video in cui si prendevano in giro i Thegiornalisti.

Ed è stato proprio il personaggio di Ponente/Levante a pronunciarsi in chiave ironica sul festival di Sanremo 2020, durante la puntata di Lingue a Sonagli: «Noi, per le persone che siamo, intendiamo intraprendere questo percorso molto indie su Rai Uno, una rete televisiva che dà l’idea di molta solitudine. Il vincitore del Festival di Sanremo è sempre lì solo, in fondo. Mi fa una gran tristezza. Io spero di vincere per potermi lamentare. Cosa penso di Amadeus? aggiunge la Fiorelliè un bravissimo pianista e si porta benissimo i suoi settecento anni».

La giovane attrice racconta poi come sono nati i Thegiornalai, versione caricaturale dei Thegiornalisti: «Una sera, all’uscita del Teatro India, c’erano i fratelli Fabrizio e Claudio Colica insieme a Francesco Marioni. Stavano parlando di cazzate da giovani. Li guardo e mi sembrano proprio i Thegiornalisti. Non era ancora uscita “Riccione” ma ho avuto come un flash. La storica imitazione è partita da quella scintilla»

“Lingue a Sonagli” è un programma ideato e condotto da Bussoletti in onda ogni quindici giorni su RadioRock.

Ig: https://www.instagram.com/lingueasonagli/?hl=it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *