Zoizi a StandOut Magazine “Odore è una confidenza”. L’intervista

Zoizi

Alcuni odori penetrano nella nostra memoria e ci rimangono tutta la nostra vita, come immortale ricordo di un luogo, di una persona, di un evento… L’artista Zoizi (modenese di adozione ma originario di Tirana), racchiude queste sensazioni nel suo nuovo singolo, intitolato appunto “Odore” (EVE). Disponibile in tutte le piattaforme streaming e nei digital store dal 13 Marzo, il singolo segue alla canzone di debutto pubblicata nel 2019, “Pazzo di te”.  Il testo diretto e colloquiale viene tradotto con un linguaggio ancora più minimale per il video che accompagna il brano: un semplice bianco e nero, nel quale Zoizi è l’unico protagonista. Cammina per delle strade vuote mentre ci racconta di Marco che è sempre in ritardo, della Vale che non esce fingendo di essere malata e di Martina che è delusa da tutto: ogni tanto si gira verso la camera per invitarci a partecipare a queste memorie. Incroci di storie apparentemente insignificanti, ma che per Zoizi significano il mondo che lo circonda, reso vivo nuovamente dall’odore di quella borsa comprata al mercato.

“Odore” è una canzone molto personale, puoi parlarci di come è nata l’ispirazione per la canzone? Come hai ritrovato questo simbolico odore?
Da un giro di chitarra molto semplice ho pensato di scrivere un testo in cui una sensazione potesse racchiudere la  visione della mia generazione . Un po’ come dire “ ehi siamo qua! La stiamo vivendo a pieno questa cazzo di vita”

Descrivendo il singolo racconti di come tu voglia narrare qualche storia della tua generazione. Come pensi che i giovani oggi stiamo vivendo questa fase particolare della loro vita, rispetto a come l’hai vissuta tu non troppi anni fa?
La stanno vivendo con la frenesia che il mondo sta imponendo. Tutta questa velocità crea tantissime occasioni, nuovi talenti. Ci sono ragazzi appena maggiorenni che sono bravissimi,  preparatissimi e mi piace vedere questo aspetto della nuova società. La cosa che viene a mancare forse, può essere quel sano romanticismo che noi abbiamo vissuto concretamente . Era già agli sgoccioli ma l’ abbiamo visto e io ci sono molto affezionato.

E come pensi sia cambiato il modo di approcciarsi alla musica?
Oggi tutti possono fare musica . La tecnologia ci permette di arrivare subito al risultato ed è una figata. Una scena musicale così vasta e piena di artisti deve essere uno stimolo a superarsi ogni giorno e dare il meglio. Cambiano i mezzi, le mode, i vestiti ma  ad emergere resterà sempre e solo il talento.

 


Il video per “Odore” è molto semplice. Cosa volevi raccontare con queste immagini in bianco e nero?
Volevo “ far cantare” le parole e non per forza le immagini. “Odore” è per tutti coloro che hanno voglia di abbinarci le proprie storie. È una confidenza.

Dopo la pubblicazione di questi due primi singoli possiamo aspettrci un album di debutto, stai lavorando già ad un concept di cui porsti parlarci?
All’ album ci sto pensando sempre di più. In questi due mesi ho lavorato parecchio in studio e posso dire che non vedo l’ora di uscire col prossimo singolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *