Chi è Cloud? Cos’è Cloud? – L’intervista

Cloud

Da qualche giorno è in radio "Crazy Over You", il primo singolo di CLOUD. Cloud è un progetto “clandestino” che nasce dall’impossibilità di vivere senza musica quando le persone intorno cercano in ogni modo di privartene. È un progetto “anticonformista” per i canoni di oggi in quanto mette al primo posto la musica anziché l’immagine…chi è Cloud? Cos’è Cloud?

Abbiamo provato a indagare un po'…

 

Avete definito Cloud un progetto “clandestino”, vi va di parlarcene?

Diciamo che per motivi che non possiamo  spiegare perché un po’ troppo complicati, qualcuno in Cloud non può dire chi è, ve la sta facendo sotto al naso un po’ come Bruce Wayne/Batman. Che ne sai magari stiamo rispondendo a questa domanda accanto a te e non lo saprai mai…

"Crazy Over You” è il tuo/vostro primo singolo. Com'è nata l'idea di questa canzone?

Chi ha scritto la melodia sostiene di averla sognata di notte e a conferma ha una nota audio nel telefono delle ore 03.28 con voce terribilmente assonata e testo annesso. Dopo un’attenta analisi si viene facilmente a capo che per certi versi la canzone è un furto di un brano molto famoso che probabilmente è stato riprogrammato dal cervello dell’interessato. Ogni guess sarà benaccetto sulla pagina instagram di Cloud (@cloudmusicweb), stiamo valutando che premio mettere in palio per il vincitore…
N.B. la risposta deve essere ben motivata

Il brano è accompagnato da un singolo con un protagonista che ha la testa “tra le nuvole”. Com’è nata l’idea?

È un’estensione dell’artwork del progetto, oltre ad essere funzionale per l’anonimato che per ora siamo costretti a mantenere. La lettura più ovvia potrebbe essere che Cloud è lo spazio in cui sono immagazzinate tutte le influenze che poi vengono espresse nella musica. E poi le nuvole sono belle, non trovi?
 

Qual è il vero tratto distintivo della vostra musica, ciò che vi rende differenti da ogni altro artista presente sul mercato?

Il fatto che nella musica di Cloud sia compresa la musica di altri artisti presenti sul mercato e nella loro non ci sia ancora la musica di Cloud? Ahahah…
Scherzi a parte, sicuramente risalta che in un mondo in cui al giorno d’oggi la maggior parte della musica pop ha praticamente uno o più autori per ogni parte della canzone, la musica di Cloud è scritta da una persona che “prova“ quello che scrive.

Che cosa provate riascoltandovi nelle cuffie?

Quanto suonino male la maggior parte delle cuffie consumer… :)

Ultimamente fa molto tendenza scagliarsi contro il fenomeno pigliatutto del talent show. Si imputa ai partecipanti di raggiungere subito il successo (spesso fugace) senza fare un adeguato percorso di crescita. Qual è il vostro pensiero al riguardo?

Perché scagliarsi contro i talent? Dopotutto sono solo strumenti che servono ad ottenere uno scopo finché non se ne troverà uno nuovo, se il mercato offre anche quella strada chi la intraprende conosce i pro e i contro e se ne assume i rischi con tutto quello che ne comporta. A qualcuno in Cloud è stato proposto di partecipare a più di un talent ma semplicemente e ovviamente è stata scelta un’altra strada.

Ci ricordate i vostri contatti per continuare a seguirvi?

@cloudmusicweb su instagram

Inoltre ricordiamo che Crazy Over You è su Spotify (assieme a quella che può essere definita, in maniera vintage, una B-side? ) e su iTunes.

C'è un messaggio particolare che vorreste lasciare in conclusione ai visitatori di StandOut?

Quando qualcuno o qualcosa vi impedisce in ogni modo di fare quello per cui siete nati non arrendetevi mai, non cambiate e non perdete mai la vostra identità

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *