MAGIC JUKEBOX – il loro singolo ANIMAL DESIRE

Dicono di loro di sentirsi abbastanza “vecchi” per tirare fuori dei suoni “vecchi”, e noi, senza la minima remora, non esitiamo a confermare una autenticità spiazzante da parte dei Magic jukebox, che (al netto delle loro storie musicali pregresse) tirano fuori il primo singolo di una band appena formata.

Animal Desire è un concentrato di adrenalina e maniere forti, in cui il trio esibisce una conoscenza perfetta dei modi per fare quel tipo di Punk, che ha avuto interpreti di grande calibro come The Cramps e Ramones, e che ha trovato largo sfogo tra gli anni 70 e 80 del secolo scorso. E si, forse i Magic Jukebox non ci stupiranno per novità o per originalità nella proposta, ma urlano dritti in faccia una veracità che non si può non apprezzare, figlia di un amore viscerale per il genere in questione e per la sua illustre e irriverente tradizione.

L’introduzione quasi ci spiazza, con un synth che fa da padrone di casa, in una atmosfera che poi si spalanca solo dopo il “pre-count” della vocalist, e apre alle chitarre acide che ci accompagneranno per tutto il brano, conferendogli proprio quel sapore retrò del Punk classico.

Per ovvi motivi legati alla proverbiale vocazione lo-fi del genere, non andiamo troppo nello specifico riguardo alla precisione della produzione, se non per quanto riguarda quello che potrebbe essere l’unico punto debole del singolo, e cioè la batteria, che risulta piuttosto statica dal punto di vista dinamico. Un brano di grande impatto, che esprime una attitudine così spiccata, avrebbe forse meritato più attenzione su questo aspetto, ed a soffrirne è l’andamento generale.

Al tiro delle somme, ci troviamo comunque di fronte ad una band che parte col piede giusto, e da cui possiamo aspettarci sviluppi piacevoli, soprattutto per chi voglia ri-avventurarsi negli anni d’oro del Punk, nell’attesa di tornare di nuovo a pogare in qualche centro sociale…

Link al video: https://www.youtube.com/watch?v=fi4AJyFMjik

Credits:

Regia e montaggio di Tobia Berti: http://www.tobiaberti.com/

Prodotto d: StudioFlux: https://vimeo.com/studioflux

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *