Natalie Imbruglia – Male

Non sarà certo l’unico album di cover maschili in circolo di cui ci ricorderemo nel lungo termine: prima di lei con il titolo It’s a Man’s world sia Anastacia che la leggendaria Cher avevano dato prova di saper fare propri brani cardine della storia della musica. Natalie Imbruglia, a sei anni di distanza dall’ultima fatica Come to life, ha deciso di dare il suo contributo con il suo ultimo lavoro in studio Male. Ed è subito la qualità dei brani selezionati a fare la differenza: si va dalla memorabile Friday I’m in love (The Cure), qui in adorabili vesti country folk, sino a Instant Crush (Daft Punk) in chiave pop, passando per Neil Young e Pete Townshend. La personalità della voce di Shiver e Glorious emerge con grinta e passionalità, confermando il talento dell’artista australiana e regalando un’ulteriore possibilità di riscoprire tracce indelebili del passato. Una prova ardua ampiamente superata.

  • 6.5/10
    - 6.5/10
6.5/10

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *