Ministri – Cultura Generale

Dopo i promettenti singoli "Balla quello che c’è" ed "Estate povera" è finalmente arrivato "Cultura generale", il nuovo album in studio dei Ministri, pubblicato il 18 settembre per la Godzillamarket/Warner Music. Chitarre e rullanti sono tornati a smuovere l’arte della protesta intelligente, puntando dritto al disagio contemporaneo di cui Milano è la metafora principale, quella delle macchine sportive e degli abiti griffati ad ogni costo, delle tempistiche perdifiato in cui si rischia di smarrire la propria identità. Ancora una volta i testi fotografano i tempi in cui viviamo, le liriche sono sentite, e pulsano come non mai di rabbia autentica e condivisa. Come nel brano "Idioti", manifesto di una generazione vittima del rancore, che riassume bene lo spirito battagliero dell’album: nel migliore dei casi/ vi sentite cattivi /nel peggiore lo siete, per sentirvi vivi/ Idioti. Un disco che è una ventata di speranza.

  • 8/10
    - 8/10
8/10

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *